I partecipanti potranno acquisire le competenze teorico-pratiche necessarie per svolgere l’attività di coordinatore psicopedagogico all’interno delle istituzioni scolastiche e delle strutture educative per l’infanzia.

OBIETTIVI

Gli obiettivi operativi che il corso si propone di perseguire riguardano il raggiungimento, da parte dei docenti, delle seguenti capacità:

• Rilevare i bisogni educativi attraverso osservazioni sistematiche

• Individuare precocemente bambini con Bisogni Educativi Speciali

• Conoscere strumenti per l’osservazione nel contesto educativo

• Elaborare il profilo pedagogico per evidenziare gli ambiti di carenza e di potenzialità di ogni soggetto

• Progettare e attuare Progetti Didattici Personalizzati

• Stabilire relazioni collaborative con i colleghi e all’interno dei gruppi di lavoro

• Collaborare con la famiglia e con le altre agenzie educative presenti sul territorio per l’elaborazione di progetti integrati

• Fornire consulenza psicopedagogica agli insegnanti per le attività di osservazione, progettazione e verifica

• Raccogliere e diffondere materiali psicopedagogici e didattici

• Acquisire competenze relazionali

• Acquisire competenze di coordinamento e progettazione integrata

METODOLOGIA

L’articolazione del corso prevede l’alternarsi di attività di studio con attività laboratoriali, esperienziali e di progettazione.

Dopo una breve introduzione sui processi di sviluppo che caratterizzano l’età evolutiva si procederà con l’illustrazione delle varie difficoltà che si possono presentare. Saranno poi descritti itinerari finalizzati alla prevenzione, all’individuazione precoce dei bisogni educativi speciali e all’elaborazione di Piani Didattici Personalizzati

Si procederà, quindi, con l’illustrazione delle modalità più idonee per instaurare relazioni positive con i colleghi, con gli alunni e con le famiglie.

Sarà esaminato il ruolo del coordinatore psicopedagogico all’interno delle istituzioni educative con particolare riferimento all’attività di consulenza, coordinamento e progettazione.

Lo scambio di esperienze, il dialogo e il confronto offriranno, successivamente, la possibilità di progettare insieme interventi flessibili e applicabili a esigenze e contesti diversi.

All’interno dell’area di laboratorio verranno illustrati vari strumenti per l’osservazione con esemplificazioni delle modalità di somministrazione e valutazione; verranno esaminati materiali di lavoro (griglie di osservazione, schemi per l’elaborazione dei piani educativi, progetti individualizzati e integrati), saranno portate avanti attività di simulazione.

PROGRAMMA

  1. Note introduttive ai processi di sviluppo


  • I processi di sviluppo delle capacità percettive, psicomotorie, cognitive e linguistiche

  • L’attività percettivo-motoria, la simbolizzazione e il linguaggio

  • L’apprendimento

  • La motivazione ad apprendere

  • Le dinamiche affettivo-relazionali nel processo di apprendimento

  1. L’apprendimento difficile: l’individuazione dei bambini con Bisogni Educativi Speciali e la stesura dei Piani Didattici Personalizzati per favorire l’inclusione

  • I disturbi di apprendimento: diagnosi e diagnosi differenziale

  • I disturbi del linguaggio

  • I disturbi psicomotori

  • I problemi psicologici

  • Il disagio socio-affettivo

  • I disturbi dell’attenzione

  • L’individuazione precoce delle situazioni a rischio

  • La valutazione delle abilità di base: l’osservazione in classe e l’osservazione individuale

  • Gli itinerari di recupero scolastico: la formulazione di obiettivi minimi e di obiettivi trasversali

  1. I rapporti interpersonali all’interno dei servizi e delle strutture educative

  • I contenuti e i modi del comunicare

  • La comunicazione educativa in un’ottica relazionale

  • Le dinamiche relazionali di gruppo

  • La conduzione dei gruppi

  • La conoscenza reciproca come punto di partenza verso un processo di condivisione e di autoriconoscimento

  1. I rapporti con l’extra – scuola

  • La collaborazione con l’èquipe psico-medico-pedagogica

  • La relazione con la famiglia; scuola e famiglia in continuità e in discontinuità, la collaborazione indispensabile

  • Scuola e famiglia insieme per comprendere e risolvere i problemi dei bambini

  • La collaborazione scuola-famiglia-territorio per l’elaborazione di progetti integrati

  1. Ambiti di intervento

  • I servizi educativi per l’infanzia e la famiglia

  • Le strutture educative per la prima infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria

  • I gruppi di lavoro all’interno dei servizi sul territorio e delle istituzioni scolastiche

Area dei laboratori

Le ore dedicate alle attività di laboratorio riguarderanno:

  • La conoscenza e le modalità di somministrazione di strumenti per l’osservazione nei contesti educativi

  • La presentazione e l’utilizzo di materiali di lavoro quali griglie per l’osservazione, schemi per l’elaborazione dei Piani Didattici Personalizzati, ecc.

  • L’elaborazione di Piani per l’inclusione

  • L’attività di consulenza attraverso simulate e role-playing

  • L’elaborazione del profilo per evidenziare gli ambiti di carenza e di potenzialità dell’individuo

  • La stesura di Piani Didattici personalizzati

STRUTTURA DEL CORSO

150 ore così suddivise:

  • 30 ore di attività laboratoriale ed esperienziale in aula suddivise in 3 incontri di un’intera giornata. Durante questi incontri verranno svolte attività pratiche e di approfondimento per poter concretizzare gli argomenti studiati durante la formazione online;

  • 15 ore di attività esperienziale mirata all’acquisizione di specifiche competenze relazionali e di coordinamento (un weekend formativo a fine corso);

  • 90 ore suddivise in formazione online, studio approfondita del materiale didattico, esercitazioni e attività di progettazione;

  • 25 ore dedicate all’ elaborazione scritta del progetto finale.

VALUTAZIONE FINALE

Alla fine del corso i partecipanti dovranno produrre un elaborato scritto relativo ad un progetto di coordinamento proposto dai docenti.

DESTINATARI

Il corso è rivolto a educatori degli Asili Nido, docenti delle scuole di ogni ordine e grado, pedagogisti, psicologi ed educatori professionali.

COSTI

Il costo del corso è di 550 Euro e potrà essere corrisposto nelle seguenti modalità:

250 Euro al momento dell’iscrizione, il resto suddiviso in 3 rate mensili da 100 Euro.

Le iscrizioni scadono il 16 novembre.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

La quota di iscrizione di euro 250,00 può essere pagata con le seguenti modalità:

• carta del docente, come specificato nel programma,

• tramite bonifico bancario - IBAN IT36N0637005485000010004443

• con versamento sul c/c postale n° 12561569. intestato a: S.I.P.P. Società Italiana di Psicologia e Pedagogia - Via Sandro Pertini,16 - 56035 Perignano (Pisa).

• tramite PayPal segreteria@sipponline.org

CARTA DEL DOCENTE

La SIPP è un Ente Formativo accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola, pertanto gli insegnanti possono pagare con la carta del docente.

COME CREARE IL BUONO SPESA

accedi con il tuo Spid alla piattaforma ministeriale

https://cartadeldocente.istruzione.it

  • clicca la voce “Crea buono” dal menu in alto a sinistra

  • si aprirà la schermata “Per quale tipologia di esercizio/ente?”

  • clicca su “Fisico”

  • scegli l’ambito “Formazione aggiornamento”

  • scegli la voce “Corsi aggiornamento enti accreditati ai sensi della direttiva 170/2016”

  • inserisci l’importo corrispondente

  • scegli il comune “Casciana Terme Lari”

  • clicca su “Crea buono”
    Verrà generato un buono spesa contraddistinto da un codice

CALENDARIO DELLE LEZIONI IN AULA

18 gennaio

15 febbraio

16 maggio

20 e 21 giugno

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Per l’iscrizione è necessario compilare e inviare la domanda di iscrizione con allegata la ricevuta del pagamento della quota di iscrizione.

DIRETTORE DEL CORSO

Dott. Domenico Pratelli

RESPONSABILE DELLA DIDATTICA

Dott. Sandra Matteoli